Simon Trpčeski

Home Video Vai al sito

 

Il pianista macedone Simon Trpčeski si è imposto come uno dei più importanti musicisti emersi in questi ultimi anni, collabora con le maggiori orchestre e ottiene ovunque successi di pubblico e critica. E’ apprezzato non solo per la tecnica impeccabile e per la delicate espressività, ma anche per la sua personalità e l’impegno a sviluppare l’immagine culturale del suo paese di origine.

Trpceski è solista frequente nel Regno Unito con la London Symphony, City of Birmingham Symphony, la Philharmonia e Halle, la Royal Liverpool e la London Philharmonic. Altri impegni con importanti orchestre europee comprendono Royal Concertgebouw, Bolshoi, NDR Sinfonieorchester di Amburgo, DSO e RSO Berlin, WDR di Colonia, MDR Leipzig, Tonkünstler Orchestra di Vienna, l'Orchestra Sinfonica Nazionale danese e le orchestre di Rotterdam, Helsinki, Oslo, Fiandre e San Pietroburgo. In Nord America si è esibito con la New York e Los Angeles Philharmonic, Philadelphia e Cleveland, Boston, San Francisco, Pittsburgh, Chicago, Toronto e Baltimora.

Trpceski ha lavorato con una importanti direttori quali Vladimir Ashkenazy, Lionel Bringuier, Andrew Davis, Gustavo Dudamel, Charles Dutoit, Vladimir Jurowski, Lorin Maazel, Antonio Pappano, Vasily Petrenko, Robin Ticciati, Yan Pascal Tortelier, David Zinman, Marin Alsop e Gianandrea Noseda. La stagione 2015/16 vede Trpceski con la London Symphony Orchestra, nonché con la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra, City of Birmingham Symphony Orchestra e Bournemouth. E’ impegnato inoltre in tour con la Filarmonica di Helsinki e con l'Oslo Philharmonic Orchestra. Nell’Ottobre 2014 ha suonato per la prima volta con l’ Orchestra Teatro Regio Torino sotto la bacchetta del Direttore Musicale Gianandrea Noseda, del quale è fedele compagno di avventure musicali sin dal loro comune debutto a New York nel 2004.

In recital, Simon Trpčeski si è esibito a New York, San Francisco, Washington D.C., Londra, Parigi, Amsterdam, Milano, Monaco, Praga, Amburgo, Bilbao, Istanbul, Dublino e Tokyo. Trpceski ha ottenuto ampi consensi per le sue registrazioni per la EMI. La sua prima registrazione, pubblicata nel 2002, con opere di Tchaikovsky, Scriabin, Stravinsky e Prokofiev, ha ricevuto sia il premio “La scelta del redattore” e “album di debutto” ai Gramophone Awards. Nel 2005 i dischi di Rachmaninov e nel 2007 di Chopin ricevuto ampie lodi da parte della critica. Nel 2008 ha pubblicato il disco Debussy Images. Più di recente nel marzo 2012 un recital alla Wigmore Hall è stato pubblicato su etichetta “Wigmore Hall Live”, subito segnalato da The Telegraph come “CD Classica della settimana”. E’ seguito nel 2015 un secondo disco per “Wigmore Hall Live”.

Nel 2010 per l’etichetta Avie, presenta i Concerti n. 2 e 3 di Rachmaninov con Vasily Petrenko e la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra. L'album è stato premiato con il Diapason d'Or de l'année e Classic FM del premio “Editor’s choice”. Nel 2011 ha pubblicato il secondo album con il completamento dei Concerti di Rachmaninov oltre alla Rapsodia su un tema di Paganini. Questo disco si è distinto su Classic FM, Gramophone “Scelta del redattore” e Diapason d'Or. La sua ultima registrazione, con i Concerti n. 1 e 2  di Ciaikovsky, sempre con Vasily Petrenko e la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra, è stato pubblicato nell’autunno 2014 per l’etichetta Onyx Classics.

Nato nella Repubblica di Macedonia nel 1979, Simon Trpčeski ha vinto numerosi premi in Gran Bretagna, Italia e Repubblica Ceca. Tra il 2001 e il 2003 ha fatto parte del BBC New Generation Scheme e nel Maggio 2003 ha ricevuto il Young Artist Award della Royal Philharmonic Society. Nel Decembre 2009 il Presidente della Macedonia H.E. Gjorge Ivanov gli ha conferito la massima onerificenza, il Presidential Order of Merit for Macedonia, assegnata alle personalità che illustrano il paese all’esero.

Simon Trpčeski si è diplomato alla Scuola di Musica dell’Università di San Cirillo e Metodio a a Skopje, dove ha studiato sotto la guida del Professor Boris Romanov. Simon Trpčeski vive a Skopje con la famiglia.