Sergey Khachatryan

Home Scarica foto Video

Nato a Yerevan, in Armenia, Sergey Khachatryan ha vinto il Primo Premio all'VIII Concorso Internazionale Jean Sibelius di Helsinki nel 2000: il più giovane vincitore nella storia della competizione. Nel 2005 ha ottenuto il Primo Premio al Concorso Regina Elisabetta a Bruxelles.

Nelle ultime stagioni, Sergey si è esibito con il Bamberger Symphoniker (Herbert Blomstedt e Jonathan Nott), Münchner Philharmoniker (James Gaffigan), la Swedish Radio Symphony Orchestra (Valcuha), Mariinsky Orchestra (Valery Gergiev) e l'Orchestre de Paris (Andris Nelsons e Gianandrea Noseda ). Ha anche collaborato con Berliner Philharmoniker, Royal Concertgebouw Orchestra, Radio Filharmonisch Orkest, Rotterdam Philharmonic, Orchestre National de France, London Symphony, London Philharmonic, Philharmonia Orchestra, la NHK e Melbourne Symphony Orchestra.

Le recenti apparizioni di Sergey negli Stati Uniti includono la Seattle Symphony (Ludovic Morlot), la Los Angeles Philharmonic (Morlot) e la National Symphony Orchestra Washington (Vasily Petrenko). Ha anche suonato con la New York Philharmonic, la Boston Symphony, la Philadelphia Orchestra, la Cleveland Orchestra e la San Francisco Symphony, nonché i festival Ravinia, Blossom e Mostly Mozart.

Gli appuntamenti salienti di questa stagione includono la residenza di Sergey al BOZAR di Bruxelles, che comprende un paio di recital e un concerto con l'Orchestre National de Belgique e Hugo Wolff. Si esibisce anche con la Netherlands Radio Philharmonic Orchestra con Stanislav Kochanovsky, Orchestra della Svizzera Italiana e Gulbenkian Orchestra con Lorenzo Viotti, Bamberger Symphoniker con Ludovic Morlot e Rotterdam Philharmonic con Valery Gergiev, così come al Teatro alla Scala di Milano con Myung-Whun Chung. Sergey intraprende anche un tour negli Stati Uniti e in Europa con Alisa Weilerstein e Inon Barnaton con un programma intitolato "Transfigured Nights" con musiche di Beethoven, Schoenberg e Shostakovich.

La scorsa stagione ha visto il debutto di Sergey all'Aspen Festival in Colorado, l'Elbphilharmonie di Amburgo con l'Hamburger Symphoniker e il Salzburger Festspiele, con il Concerto per violino di Beethoven. Rviene reinvitato alla Finnish Radio Symphony Orchestra, l'Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia, Rotterdam e Royal Flemish Philharmonic Orchestra, Filarmnonica di San Pietroburgo e Cleveland Orchestra. Altri progetti recenti includono un tour del Giappone con la Nippon Foundation e nel 2014/15, Sergey ha eseguito il Concerto di Beethoven al Festival di Lucerna con la Filarmonica di Vienna e Gustavo Dudamel come ultimo destinatario del Credit Suisse Young Artist Award.

Sergey e Lusine sono due partner regolari. Insieme hanno tenuto recital al Konzerthaus Dortmund, Wigmore Hall (Londra), Théâtre des Champs-Élysées e Cité de la Musique (Parigi), Amsterdam Concertgebouw, Palais des Beaux Arts (Bruxelles), Victoria Hall (Ginevra), Auditori Nacional ( Madrid) Philharmonie Luxembourg, Carnegie Hall e Alice Tully Hall (New York) e Herbst Theatre (San Francisco).

La più recente registrazione di Sergey e Lusine My Armeniaper Naïve Classique, dedicata alla 100a commemorazione del genocidio armeno, è stata premiata con l'Echo Klassik per la registrazione di musica da camera (XX/XXI secolo)/Mixed Ensemble. Insieme hanno anche registrato le tre Sonate di Brahms. La discografia di Sergey include anche i Concerti di Sibelius e Khachaturian con Sinfonia Varsovia e Emmanuel Krivine, entrambi i Concerti di Shostakovich con l'Orchestre National de France e Kurt Masur, una registrazione delle Sonate di Shostakovich e Franck per violino e pianoforte e le Sonate e partite per violino solo di J. S. Bach.

Sergey suona un violino Guarneri “Ysaye” del 1740 messo a disposizione dalla Nippon Music Foundation.